SERIE A. 12^ giornata: Italservice Pesaro-Came Dosson 3-4

ITALSERVICE PESARO-CAME DOSSON

3-4 (3-2 p.t.)

HIGHLIGHTS

 

 

 

ITALSERVICE PESARO: Miraglia, Tonidandel, Bichinho, Cesaroni, Marcelinho, Mercolini, Asensio, Curri, Manfroi, Halimi, Boaventura, Guennounna. All. Ramiro.

CAME DOSSON: Morassi, Rangel, Vieira, Alemao, Murilo Schiochet, Belsito, Di Guida, Bellomo, Crescenzo, Sviercoski, Thiago Grippi. All. Sylvio Rocha.

MARCATORI: 00'49" p.t. Marcelinho (P), 4'53" Boaventura (P), 6' Sviercoski (C), 11' Rangel (C), 17'20" Bichinho (P), 8' s.t. Belsito (C), 19'34" Belsito (C).

AMMONITI: Alemao (C), Vieira (C), Asensio (P), Marcelinho (P).

ARBITRI: Nicola Maria Manzione (Salerno), Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna) CRONO: Alessandro Ghetti (Bologna).
 

 

Torna subito alla vittoria la Came del presidente Zanetti dopo la frenata avvenuta ad opera del Kaos, e lo fa contro l'Italservice Pesaro di mister Ramiro Diaz, tre punti pesantissimi che consolidano la classifica della Came Dosson sia in chiave salvezza sia per quanto riguarda il tabellone delle Final Eight di Coppa Italia. Tra i più attesi tra le fila biancoblu c'era sicuramente Pablo Belsito, da poco rientrato a disposizione di mister Rocha: non poteva esserci per lui miglior debutto stagionale, sua infatti la doppietta nella ripresa che ha deciso l'incontro a favore della Came.
La cronaca. Proprio come già successo contro il Kaos i ragazzi di mister Rocha subiscono l'avversario nei primi minuti di gara e si ritrovano sotto di due reti dopo 5 minuti dal fischio d'inizio: di Marcelinho e dell'ex Boaventura le reti dei padroni di casa. Ma come dimostrato già altre volte, capitan Bellomo e compagni sanno soffrire rimanendo uniti nei momenti di maggior difficoltà, per poi rialzarsi e colpire l'avversario. Ed è proprio così che matura il pareggio: prima accorcia le distanze Sviercoski grazie ad una precisa punizione da fuori area, poi Rangel, smarcato da un assist di Alemao, timbra il cartellino di giornata appoggiando comodamente da pochi passi. I padroni di casa non ci stanno e la gara termina col Pesaro avanti per 3-2 grazie alla rete di Bichinho che su azione da rimessa laterale non viene marcato adeguatamente dalla retroguardia biancoblu e appoggia in rete indisturbato.
La ripresa vede inizialmemente i padroni di casa controllare il gioco alla ricerca delle reti che chiudano la gara a loro favore. I ragazzi di mister Rocha sono bravi a contenere gli avversari e a trovare il pareggio poprio in una fase del match nella quale stavano soffrendo: Belsito si getta su una palla vagante in area e grazie alle lunghe leve anticipa il diretto avversario e appoggia in rete. Da qui in avanti la gara diventa avvincente e si ha l'impressione che ognuna delle squadre possa passare in vantaggio da un momento all'altro. Il risultato invece rimane inchiodato fino agli ultimi minuti sul 3-3: mister Rocha vuole portare a casa l'intera posta in palio e gioca la carta del quinto uomo di movimento ma gli uomini di mister Ramiro reggono bene al possesso palla Came. Lo stesso Ramiro schiera il quinto uomo di movimento nella battute finali ma ad aprofittarne è ancora Belsito che a 28 secondi dalla sirena interrompe il possesso palla dei padroni di casa ed insacca da metà campo con un pallonetto a porta sguarnita. Doccia fredda per l'Italservice che probabilmente non meritava la sconfitta, festa grande in casa Came per una vittoria sofferta ed esaltante. Sabato prossimo big match al Paladosson contro la Luparense, a chiudere un girone di andata che ha riservato enormi soddifazioni alla società del Presidente Zanetti.

Sponsor